top of page
  • Immagine del redattorealtrevie

A piedi da Empoli a Castelfiorentino

La giornata si presenta con un bel sole a dispetto della nebbia prevista.

Partiamo dalla stazione di Empoli incamminandoci verso la periferia. Siamo già nella campagna di San Giusto quando incontriamo la bellissima Villa Castellani, oggi non più abitata, ma ricca di storie da raccontare.


Ci inoltriamo nel bosco fino a raggiungere Monterappoli, borgo collinare dell’empolese sulla via salaiola. Tra i vari punti di interesse del borgo, un tempo di proprietà dei Conti Guidi per volontà di Federico II, spicca l’oratorio di San Pietro in Castro che riproduce in scala i volumi della cupola del duomo di Firenze.


Ci rimettiamo in cammino dopo un pausa al negozio di alimentari del paese, passiamo dalla bella Pieve di San Giovanni Battista con la sua caratteristica facciata in laterizio e ci inoltriamo nella campagna della Val d’Orme.


Qui i panorami sono ampi, la campagna è rigogliosa di un verde reso particolarmente intenso dalle recenti piogge e con il sole che ne esalta i contrasti.


Dopo qualche saliscendi ci fermiamo per il nostro pranzo, in piena campagna.



Ripartiamo dopo il caffè belli carichi, ci aspettano ancora tre ore di cammino. Camminiamo su strade che costeggiano filari di vigne ben curate fino ad arrivare a una strada delimitata da cipressi, antica via di crinale oggi semi abbandonata. E’ un’area particolarmente argillosa, il sentiero passa lungo lo strapiombo di suggestivi calanchi.


Arriviamo alla periferia di Castelfiorentino nel primo pomeriggio, raggiungiamo il borgo vecchio passando dalla piazza del comune per poi scendere e goderci, al primo bar aperto, un bicchiere di vino per celebrare insieme la lunga camminata.




Ecco tutte le foto:





94 visualizzazioni0 commenti

Comments


Iscriviti alla newsletter

Sono interessat@ a:
bottom of page