top of page
  • Immagine del redattorealtrevie

Insieme, sotto una cascata

La prima escursione del 2023 di AltreVie ci ha portati in Mugello, nella Valle del Rovigo. Le piogge di dicembre hanno ridato all'ambiente montano del complesso forestale Giogo-Casaglia le normali quantità di acque dei torrenti che alimentano il torrente Rovigo. E In alcuni tratti alcuni guadi sono stati decisamente avventurosi!


Siamo subito partiti in direzione di Capanna Marcone viste le temperature della partenza. Una nebbia fitta e un vento forte da sud-ovest ha accompagnato i nostri primi passi.

La prima parte di questa escursione ci porta da subito a scendere di quota ed inoltrarci nella bella valle che porta al torrente Rovigo. Da subito si nota la grande quantità di acqua che scorre nei letti dei torrenti di questa area e alcuni guadi richiedono la giusta attenzione per il passaggio sulle rocce.


Arrivati al Rovigo il sentiero diventa più comodo, e alcuni scorci sono davvero suggestivi.

Scopriamo l'antico mulino dei Diacci, oggi abitazione privata e da qui saliamo verso la cascata dell'Abbraccio. Dopo un lungo e anomalo periodo di siccità, l'acqua è tornata a scendere anche dalla cascata e il passaggio da sotto merita una sosta meditativa più prolungata e qualche foto.


Arriviamo al rifugio dei Diacci e ci coccoliamo con tortelli mugellani e dolci decisamente buoni, al caldo del camino acceso.

Ripartiamo dopo una lunga sosta scendendo fino a costeggiare nuovamente il torrente Rovigo. Lo attraversiamo di nuovo e risaliamo sull'antica mulattiera, un tempo importante via di comunicazione di questa zona.


La nebbia è da poco tornata, gli abeti bianchi che ci circondano sembrano sospesi in un'atmosfera tra la fiabia e il film horror. Dopo un'altra sosta tisana in un bivacco torniamo felici alle nostre auto.


Ecco tutte le foto:

Grazie a Francesca per il bel contributo fotografico!



58 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


Iscriviti alla newsletter

Sono interessat@ a:
bottom of page