top of page
  • Immagine del redattorealtrevie

Nel cuore del promontorio di Piombino

Una domenica alla scoperta del bellissimo promontorio di Piombino.

La giornata è stata particolarmente calda, le soste nelle cale con bagno refrigerante, sono state un vero toccasana.


L’escursione permette di esplorare gran parte del promontorio di Piombino, toccando tratti meno battuti del “forteto” di macchia mediterranea, ampiamente diffuso su tutto questo territorio.


Abbiamo visto i suggestivi ruderi del Monastero benedettino di San Quirico che dimostrano come nel XII secolo il promontorio fosse un territorio molto frequentato, non solo uno scrigno di bellezze naturalistiche e paesaggistiche.

Abbiamo raggiunto la prima “cala” a fine mattinata concedendoci un rinfrescante bagno nelle limpidissime acque tirreniche. Dopo il pranzo e il rituale del caffè, con un parte del gruppo abbiamo raggiunto la “Buca delle Fate”, con i suoi scorci mozzafiato d’insieme su tutta la linea di costa del promontorio.


Il percorso di ritorno si sviluppa tra saliscendi lungo la Via dei cavalleggeri, antica strada posta a presidio della costa da incursioni piratesche e a controllo di sbarchi indesiderati.


Arrivati alla seconda cala, decisamente accaldati dalle temperature della giornata, in tanti non abbiamo resistito a non buttarci in acqua una seconda volta, che dire.. goduria massima.


Di nuovo zaino in spalle fino a rientrare al punto di partenza della mattina, per un meritatissimo aperitivo a Cala Moresca.






Ecco tutte le foto dell'escursione:



Comments


Iscriviti alla newsletter

Sono interessat@ a:
bottom of page