Sulle tracce del Santo, da Poggibonsi a San Gimignano

TerminiMOderati.png

ISCRIZIONI ENTRO LE 12:00 di SABATO 29/1

17€

San Francesco predicò in Valdelsa nei primi anni del 1200, convertì e operò miracoli. Questo cammino unisce i luoghi dove passò il poverello d'Assisi, da Poggibonsi a San Gimignano. Lungo una variante della francigena non più percorsa, ma tutta da scoprire!

COVIDFREE.png

PRIMA DI ISCRIVERTI LEGGI

LE MISURE DI PREVENZIONE

Tasto_Iscriviti.png
Lunghezza.png

LUNGHEZZA 

ESCURSIONE

17,5Km

Dislivello.png

DISLIVELLO

POSITIVO

520mt

Lunghezza.png

IMPEGNO 

FISICO

Medio

Lunghezza.png

DIFFICOLTA'

TECNICHE

Basse

CAI.png

LIVELLO

CAI

E

IconaPranzo.png

BREAK

PRANZO

al sacco

Icona_età.png

ETA'

MINIMA

10 anni

Lunghezza.png

CANI AL 

GUINZAGLIO

L'escursione

Il percorso di sviluppa dalla stazione di Poggibonsi per continuare dapprima nel centro storico fino alla collina che un tempo lontano ospitava il castello di Poggiobonizio, da cui l'attuale cittadina prende il nome. 


Lasceremo l'ambiente urbano per inoltrarci nella meravigliosa campagna collinare della Valdelsa, vedremo il neogotico castello di Badia fino a toccare uno dei luoghi francescani della zona, il convento di San Lucchese. Lucchese con la moglie Bona, incontrarono il frate di Assisi in una piccola chiesetta lungo il fiume Elsa durante una delle sue prediche. Furono i primi, si dice, a chiedere a Francesco un nuovo ordine che potesse permettere di vivere anche agli sposati e ai laici una vita consacrata. Nacque così, grazie a loro, il terzo ordine francescano


L'itinerario continua  lungo l'Elsa, vedremo la piccola chiesa dove le cronache narrano dell'incontro tra il Santo e Lucchese, passeremo il fiume per poi muoverci, attraversando vigneti e oliveti, in direnzione del borgo semi abbandonato di Bibbiano. Da qui risaliremo lungo una variante poco battuta della via francigena che ci porterà a scoprire, tra casolari e poderi, un appartato territorio rurale fino a raggiungere Santa Lucia, frazione di San Gimignano. 


Il borgo turrito è già all'orizzonte, un ultimo tratto panoramico lungo l'asfalto ci porterà a superare porta San Giovanni, concludendo l'escursione davanti all'ex chiesa di San Francesco. Da San Gimignano riprenderemo il bus che ci riporterà a Poggibonsi.

Da non perdere:

  • La chiesa di San Lucchese

  • Le strade rurali della Valdelsa

  • Il castello di Badia

  • L'arrivo a San Gimignano

Sfondo1.png

Punto  di ritrovo

Ore 9.15 Stazione di Poggibonsi (Si) 


Punti di ritrovo

IconaMap.png
Sfondo3.png
Equip.png

Obbligatorio

scarpe da trekking con suola scoplita,

giacca antivento/antipioggia (K-way)

mascherina chirurgica o lavabile a norma a portata di mano

Consigliato: pile, pantaloni lunghi , piccolo telo da picnic, zaino piccolo (max 20lt) ,borraccia

(maggiori info dopo conferma iscrizione)

Equipaggiamento

Sfondo2.png

Partenza a piedi ore 9.30 

Rientro in bus a Poggibonsi alle 16.20 


clock.png

Tempistiche

Asprerocce_profilo.png

GUIDA AMBIENTALE : MARCO

  • L'evento ha un massimo di 16 iscrizioni e sarà confermato con 5.

  • Questa esperienza vale 1 timbro sulla credenziale

  • Possibilità di raggiungere il punto di partenza in treno.

  • Rientro in bus da San Gimignano, i biglietti li faremo prima della partenza (oraio partenza bus di rientro 15.55 o 17.40) Obbligatorio il "Green Pass" per il Bus

  • RIMBORSO COMPLETO IN CASO DI ANNULLAMENTO EVENTO PER NUOVE RESTRIZIONI SANITARIE COVID19 AD OGGI NON PREVISTE, METEO AVVERSO, NUMERO MINIMO PARTECIPANTI NON RAGGIUNTO.

La quota d'iscrizione comprende:

- organizzazione e coordinamento delle attività

- assistenza Guida Ambientale Escursionistica. Professione esercitata ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4 (G.U. n.22 del 26-1-2013) e LR Toscana 86/2016 e successive modifiche

La quota d'iscrizione non comprende:

- costi di trasferimento (Bus di ritrorno 2,60€)

- tutto ciò che non è nell'elenco de "La quota comprende"

Ti potrebbe interessare anche